Notte

I crediti alle immagini sono nell’articolo

«Amo questo mondo fisico. Amo questa vita insieme a te.
E il vento e la campagna. Il cortile. La ghiaia sul vialetto. L’erba.
Le notti fresche. Stare a letto al buio a parlare con te»

Kent Haruf, Le nostre anime di notte, Nn editore

Ricordo di nottate passate a leggere, a guardare film. Ricordo nottate passate con gli amici, in cui abbiamo condiviso sogni, speranze, preoccupazioni, gioie. Non c’è niente che mi fa pensare che tutto sia possibile quanto le ore notturne: è il momento in cui, prima di addormentarmi, riesco a mettere ordine nella mia testa. Per questo motivo, quando ho saputo che il primo tema al quale avrei lavorato era proprio “la notte” non potevo essere più felice: l’immaginario che si apre nella mia mente è sterminato. Il lavoro che ho cercato di fare si è rivelato una sfida: per la prima volta qualcuno mi chiedeva di leggere qualcosa e di mostrare visivamente a cosa pensavo in quel momento. Spero di essere riuscita a riportare quello che questi pezzi mi hanno trasmesso. 

Ecco le scelte: