Foto di Max Shturma su Unsplash
Cella
la vita
imparata coi palmi

un’ellisse  
di ripetizioni di minuzie 

tralasciando
le foreste di angoli in fiamme 
lì fuori.

La luce 
che entra comunque 
ha portato il baratto 
della libertà dei secondini
per gli occhi degli ergastolani 

garze lente 
sulle dita del giorno 

esercizi complessi 
contro l’indulgenza.

S’impara piano
la compressione del torace. 

Ordine

Dato
tutto il dolore 
dato 
verrà comprato un quartino 
e le pareti divisorie sfondate.

Un muratore romeno
e la bottiglia di plastica 
bianca per metà
aspetteranno la paga. 

Nelle nostre tasche 
le costole di corvo 
non saranno diventate
ancora sonanti.

Ridai a noi 
come ai nostri debiti d’ossigeno 
una parte di pace 
ordinata da lontano. 

Paroxetina 20 mg
per dare un nome al citofono.
Vale come agnus dei a voi, 
Oh corrieri, vi prego suonate
tutte le campane delle vostre strade.

Autore

Mario Giampaolo

Mario Giampaolo, 1981, Pozzuoli. Da 20 anni sopravvive a Roma facendo il consulente per la comunicazione istituzionale e scrivendo poesie. Nel 2022 è uscita Agave – Corpi e Forze di un movimento scomposto, la sua prima raccolta edita da L’Erudita. Altri inediti sono apparsi negli ultimi mesi su Diagramma Mag, Interno Poesia ed Etimologia magazine.